FIAMMA VIVA. Per i trent’anni di Casa delle donne per non subire violenza. Un intervento di arte pubblica di TO/LET curato da CHEAP

Inaugurazione dell’intervento di arte pubblica di TO/LET, curato da CHEAP dedicato ai 30 di attività e sostegno di Casa delle donne a tutte le donne che subiscono violenza.

Da oltre trent’anni Casa delle donne per non subire violenza rappresenta un punto di riferimento per tutte le donne che subiscono violenza nel territorio metropolitano di Bologna. Nel 2021,
all’interno del Festival La Violenza Illustrata, Casa delle donne ha voluto produrre un’opera che raccontasse l’attivismo, l’impegno sociale, politico e femminista che contraddistingue il lavoro
dell’associazione. L’opera è veicolo e opportunità per promuovere un momento di riflessione e discussione pubblica sul tema della violenza contro le donne coinvolgendo cittadinanza e
istituzioni che rimanga patrimonio e simbolo dell’impegno collettivo contro la violenza alle donne per tutta la città. Rappresentare visivamente attraverso un’opera di public art la realtà della Casa delle donne a livello metropolitano è fondamentale perché ne venga riconosciuto il ruolo e l’esperienza mandando così un forte messaggio a tutte le donne: dalla violenza si può uscire!

Realizzata in partnership con CHEAP street poster art, progetto femminista di arte pubblica e oggetto di un Patto di Collaborazione con il Quartiere Porto – Saragozza. 

Durante la mattinata verranno inaugurate anche le panchine rosse contro il femminicidio, un progetto della Casa di Quartiere Saffi e S.O.S Donna e sarà possibile visitare la mostra Sogni Vestiti, realizzata da Fili Urbani in collaborazione con Casa delle donne, ospitata all’interno della Biblioteca Borges.

SEZIONE

INIZIATIVE

QUANDO

25/11/2021
12:00 — 13:00