La mia creatura. Violenza di genere e disabilità

Una riflessione su cosa significa violenza di genere quando si parla di donne con disabilità.

La Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità (2006) riconosce che le donne con disabilità sono esposte a maggiori rischi, all’interno e all’esterno dell’ambiente domestico, di violenze, lesioni e abusi, abbandono o mancanza di cure, maltrattamento e sfruttamento. Le donne con disabilità spesso subiscono una discriminazione multipla, in quanto donne e in quanto persone disabili. La violenza di genere assume, inoltre, delle peculiarità specifiche: le forme di violenza cui possono essere sottoposte le donne con disabilità sono numerose ma spesso invisibili. Eppure portano conseguenze non solo sulle donne stesse, ma sulle politiche sociali e sanitarie, e sulla storia culturale del nostro Paese.
A partire dalla lettura di alcuni brani del libro di Clara Sereni La mia creatura, il seminario vuole essere una riflessione sulle varie forme di violenza verso le donne con disabilità, e sull’importanza del diritto ad essere riconosciute come persone e come donne.

Saluti: Laura Saracino, Responsabile Accoglienza Casa delle donne per non subire violenza 

Intervengono:
Francesca Arcadu, Gruppo Donne UILDM
Valeria Alpi, Centro Documentazione Handicap

 

SEZIONE

CONVEGNO

QUANDO

03/12/2021
17:00 — 18:30