Largo alla rivoluzione alata! In ricordo di Angela Romanin a cura di Chiara Cretella, Edizioni Dry-Art, 2021

Angela Romanin (1957-2021), attivista e formatrice della Casa delle donne per non subire violenza di Bologna, scomparsa prematuramente, è stata una straordinaria maestra di vita e di lotte. Per ricordarla presentiamo qui un estratto inedito dalla sua tesi di laurea in Storia Contemporanea, discussa presso l’Università di Bologna nel 1984. Un anno di passaggio per il femminismo italiano, che Angela ha saputo dirimere andando alle fonti del materialismo femminista, quello della politica sovietica Aleksandra Kollontaj, riletta alla luce del pensiero francese, in particolare la sociologa Christine Delphy. 

Intervengono:
Anna Pramstrahler, Direttrice Biblioteca Italiana delle donne
Simona Lembi, Consigliera uscente Comune di Bologna
Elisa Battaglia, Casa delle donne per non subire violenza
Nadia Morandi, Presidente Associazione Malala – Gli occhi delle donne sulla pace 

SEZIONE

LIBRI

QUANDO

10/12/2021
18:00 — 19:30